10/04/15

Decalogo per vivere bene.




I. Combattere la propria ignoranza. (Quella degli altri non si può combattere; al massimo si può mettere in crisi inoculando un po' della propria saggezza faticosamente conquistata).

II. Non trasgredire mai quando è di moda farlo, ma soltanto quando è necessario.

III. Non dimenticare mai i morti,  ricordarsi sempre che i morti vivono con noi, attraverso di noi e sono felici quando siamo felici noi e quando parliamo di loro.

IV. Essere sempre generosi, dare sempre tutto se stesso agli altri, anche quando si riceve indietro il contrario di quel che si vorrebbe.

V. Non coltivare mai la cultura del nulla.  La vita è un seme prezioso pieno di potenzialità e merita sempre rispetto.

VI. Non credersi mai maestri di se stessi.  I maestri sono pochi e vanno cercati sempre e con fatica, rifuggendo la quelli che non hanno mai niente di nuovo e di bello da insegnare.

VII. Imparare a riconoscere e (con tutta la fatica che serve in una vita) accettare le proprie zone d'ombra.

VIII. Imparare ad amare prima che sia troppo tardi.

IX.  Coltivare sempre ogni passione, e non divenire mai schiavo di nessuna passione.

X. Non perdere mai la fiducia e la speranza nel futuro, anche quando l'orizzonte si fa nero.



Fabrizio Falconi -(C) riproduzione riservata.

1 commento:

  1. ... beh si vede che sei stato da mg eh eh eh ;-)

    RispondiElimina

Se ti interessa questo post e vuoi aggiungere qualcosa o commentare, fallo.