10/12/17

Poesia della domenica: "Sonnet pour toi" di Fabrizio Falconi.




Sonnet pour toi



Lo vedo nei loro occhi
quando si addormentano nella calma
della contentezza libera dalle ombre
delle troppe notti passate a vivere,

Lo vedo quando tu dormi,
e quando sei vicina, e nel sogno
e forse anche sempre, non sei mia,
ma sei tu, che è ben più prezioso.

Lo vedo ogni giorno
quando il giorno si sveglia
e si scrolla la notte di dosso, con un primo
soffio muto di vento.

Lo vedo perché non c’è bisogno di dirlo,
e nemmeno di vederlo, ma lo sento
come se fosse l’attimo perduto
prima della morte, che non mente.

Lo vedo nella pazienza, e nello scoramento,
nel riso dolce e nella quotidiana bellezza
che ispira ogni tuo gesto.
Lo vedo perché nessuno mi ha chiesto di amarti



ma era il compimento buono di me, tu soltanto.





Fabrizio Falconi, tratto da Il respiro di oggi, Terre Sommerse, 2010. 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti interessa questo post e vuoi aggiungere qualcosa o commentare, fallo.